Perchè Dubai?

Le città Emiratine puntano a diventare l’Hub della green economy con una strategia fondata su cinque pilastri: infrastrutturefinanzasviluppo, skill produzione energetica ecosostenibile

Green Eco-Project

L’eco sostenibilità e le Start-up green rappresentano il futuro, sia in ambito di piani d’ammortamento, sia in ambito di Asset class.

Finanza ed Economia Green 

La ricca Dubai si fa capofila delle Start-up eco sostenibili, quindi dell’economia green con la creazione di posti di lavoro.

La World Green Economy Organization, ha sede proprio a Dubai 

Investimento Tattico 

La DEWA (Dubai Water and Electricity Authority), ha annunciato la nascita di un nuovo progetto che consiste nella creazione del più grande impianto di energia solare del mondo

La prima fase del progetto sarà completata entro il 2020 in grado di produrre 1.000 MW di potenza. 

I MOTIVI DEL TUO INVESTIMENTO

Tutela della 

Privacy

Zero

tasse

Asset

strategico

Team

qualificato 

Location ideale

Ottime Performance

Mi chiamo Francesco Addis.

Sono titolare della ITAREPCO FZ-LLC, società con sede negli Emirati Arabi. 

L’impresa, si occupa di investimenti nel settore delle energie alternative, con particolare attenzione al settore fotovoltaico. 

 

Grazie alla continua ricerca di tecnologie estremamente avanzate e all’assiduo monitoraggio degli indici di performance del settore, possiamo indubbiamente fornire un valore aggiunto nel campo del coordinamento degli investimenti e delle Start-Up Eco sostenibili. 

 

L’obbiettivo di ITAREPCO FZ-LLC è quello di dare vita a parchi fotovoltaici di tipo industriale ovvero impianti di ricarica, nella location ritenuta tra le più adatte per questa tipologia di Asset Class. 

 

I valori di produzione energetica sono quindi ai massimi livelli, non solo per l’utilizzo di tecnologie all’avanguardia, ma anche per il massimo sfruttamento delle fasce di irraggiamento solare che il territorio UAE può offrire. 

 

Non riscontrando contrazioni stagionali per quanto concerne il livello di irradiazione, gli Emirati Arabi sono indubbiamente la Made più indicata per questa tipologia di start-up

 

Inoltre le caratteristiche di modularità, affidabilità e semplicità di manutenzione degli impianti fotovoltaici indicano questa tecnologia come la più interessante nel medio e lungo termine, nonché la più fruttifera. 

 

A tal proposito la città di Dubai, conosciuta in tutto il mondo per la sua impronta fossile, prevede che entro il 2050 il 75% dell’energia prodotta derivi proprio da fonti rinnovabili e inesauribili, in particolar modo dall’energia ricavata dagli impianti fotovoltaici, proprio grazie all’importante rapporto costi/benefici riscontrato. 

 

“Finalmente si riuscirà ad unire l’utile all’ecologico, il risparmio all’innovazione e l’efficienza alla tecnologia”.  

 

Degno di nota è l’aspetto fiscale degli UAE. Permette una completa detassazione degli utili prodotti dalle suddette start-up. 

 

In conclusione, noi di ITAREPCO FZ-LLC presentiamo quest’opportunità unica ad investitori desiderosi di contribuire al perfezionamento di un sistema consolidato. 

 

La produzione di energia rinnovabile è protagonista del processo evolutivo dei prossimi decenni.  

 

 

FRANCESCO ADDIS

LA NOSTRA MISSION

ITAREPCO è il punto di connessione tra gli italiani che desiderano entrare a far parte del mercato di Dubai e i privilegi del mercato Emiratino cioè: “agevolazioni fiscali, tutela della privacy, zero tasse, possibilità di reimpatrio degli utili”.

L’attività vanta di collaborazioni stabili con i principali coordinatori degli eco-projects di Dubai e permette agli investitori italiani di entrare a contatto con la realtà moderna della finanza green e trarne beneficio. 

ETICA

L’energia solare è inesauribile, d’immediata reperibilità e “pulita”. Le nostre collaborazioni danno l’opportunità di investire direttamente in parchi fotovoltaici con importanti indici di performance. 

LOCATION 

Il più grande progetto di energia solare al mondo, prende il nome dall’illustrissimo sceicco di Dubai: “Mohammed bin Rashid Al Maktoum”. 

Oltre ad essere unico nel suo genere è l’esempio lampante della nuova tendenza che vogliono avviare gli Emirati. 

GREEN ECO-PROJECT

Un progetto a 360 gradi, che coinvolge industria, turismo, ambiente ed edilizia. 

L’applicazione di queste nuovi criteri porterà a un risparmio energetico nell’uso dell’aria condizionata, dell’illuminazione e del riscaldamento dell’acqua.

FINANZA GREEN

Secondo il programma Dubai Clean Energy Strategy 2050, la città del golfo si è posta l’obiettivo di produrre il 7% di energia pulita entro il 2020, crescendo al 25% entro il 2030 e al 75% entro il 2050. 

 

La strategia poggia sulla ricerca dell’eccellenza, per quanto concerne progettazione e risorse internazionali.

 

Si parte da un investimento portante di 14,2 miliardi di Dirham nel parco solare Mohammad Bin Rashid Al Maktoum, il più grande parco solare del mondo concentrato in un singolo Stato, con una capacità pianificata di 5.000 MW entro il 2030.  

I PILASTRI DEL TEAM

Mr. Daniele Pescara
Manager 

Founder & CEO di Falcon Advice

Specializzato nel supporto della clientela italiana a Dubai in ambito societario e nella costituzione di attività all’interno delle Free-Zone

(aree fiscali speciali) 

Mr. Francesco Addis
Founder & CEO 

 Founder & CEO di Itarepco.

Primo investitore italiano nel progetto Emiratino.

Prof. David Provenzali
Manager 

Founder & CEO 

di Dubai solar schools.

Presente a Dubai da più di 15 anni, professore universitario nel campo delle energie rinnovabili.

CONTATTACI 

MODULO CONTATTI 

 

it_ITItalian
it_ITItalian